Italian Racing Club

Sezione Marchi Auto => ABARTH => Argomenti su Assetti e Molle => Topic aperto da: Dariofast - Ottobre 06, 2014, 07:34:51 pm

Titolo: Angolo di campanatura (Camber): Cosa è, come e quando regolarlo
Inserito da: Dariofast - Ottobre 06, 2014, 07:34:51 pm
(http://www.gommeblog.it/wp-content/uploads/2009/09/campanautura.png)

CAMPANATURA POSITIVA

= ruote convergono verso il basso (Fig. 2)

 
CAMPANATURA NEGATIVA

= le ruote convergono verso l’alto (Fig. 3)

Guardando il veicolo frontalmente la campanatura è l’angolo compreso tra la verticale e il piano di mezzeria della ruota, vale a dire l’inclinazione delle ruote

Guardando il veicolo frontalmente la campanatura è l’angolo compreso tra la verticale e il piano di mezzeria della ruota, vale a dire l’inclinazione delle ruote (Fig. 1). Una campanatura positiva o negativa eccessiva aumenta il consumo del battistrada all’esterno o all’interno del pneumatico. Modificare di tale angolo implica variare la posizione della ruota rispetto al piano di contatto (strada) in modo che, quando la vettura si trova in condizioni di trasferimento di carico (accelerazione laterale mentre si percorre una curva), l’inclinazione del mezzo porti il piano di contatto della ruota ad essere il più possibile parallelo alla strada, in modo da permettere al pneumatico di offrire la massima superficie di appoggio in tale situazione, dunque massima aderenza.

I valori della campanatura erano un tempo importanti,  causa del profilo della strada (carreggiata bombata) e della tecnologia di quell’epoca (cerchi senza scarto ed assi di perni di fusi verticali). Al giorno d’oggi, questo valore è molto prossimo allo 0, posizione ideale per ottenere un usura minima dei pneumatici. Al contrario, sui treni posteriori si trova frequentemente una campanatura negativa importante che ha lo scopo di migliorare la stabilità del veicolo. Un angolo negativo è necessario perché, quando la vettura percorre una curva, il telaio s’inclina tendendo così ad aumentare il grado di campanatura stesso: in questo modo se l’angolo non fosse leggermente negativo, il pneumatico toccherebbe terra solamente con la parte esterna, con riduzione della trazione. Dato che il Grip di un pneumatico aumenta al crescere della sua superficie d’appoggio col terreno, la situazione ideale si otterrebbe se la gomma stessa rimanesse sempre perpendicolare al terreno senza deformarsi in presenza di elevati carichi laterali ma normalmente non è così e bisogna quindi cercare un giusto compromesso.