Autore Topic: La Prima Ferrari Stradale Prodotta "Ferrari 166 Inter"  (Letto 2463 volte)

Dariofast

  • Abarth Nel Cuore
  • Amministratore
  • Utente anziano
  • *****
  • Post: 405
  • Karma: +0/-0
    • Mostra profilo
    • Italian Racing Club
La Prima Ferrari Stradale Prodotta "Ferrari 166 Inter"
« il: Gennaio 31, 2015, 06:02:34 pm »
Ferrari 166 Inter



La Ferrari 166 Inter è la prima autovettura costruita dalla Ferrari, prevalentemente destinata ad un uso stradale, che venne presentata il 6 ottobre 1949 al Salone dell'automobile di Parigi.

La progettazione dell'autovettura si deve perlopiù ad Aurelio Lampredi per la parte telaistica e a Gioacchino Colombo per la parte motoristica ed è derivata direttamente dai modelli da corsa di quegli anni: la 166 F2, la 166 S e la 166 MM che aveva vinto nelle classiche gare di durata come la Mille Miglia e la 24 ore di Le Mans. La denominazione Inter era mutuato dalla omonima scuderia automobilistica dei fratelli Befana che, spesso, schieravano in gara la 166 SC, dal pubblico ribattezzata Ferrari Inter o, più semplicemente, Inter.

Come molte vetture dell'epoca, il telaio della vettura veniva consegnato ad un carrozziere scelto dal cliente, per realizzare la carrozzeria. Le carrozzerie, per la maggior parte delle 166 Inter, sono state realizzate dalla Touring e dalla Ghia, ma vi sono anche esemplari allestiti dalla Vignale e dagli Stabilimenti Farina, oltre all'esemplare unico a 4 posti commissionato da Enzo Ferrari alla Bertone.

Caratteristiche tecniche



Motore

Numero e disposizione cilindri: 12 a V di 60°
Alesaggio e Corsa: 60 x 58,8 mm
Cilindrata unitaria/totale: 166,25 e 1.995 cm3
Installazione: anteriore longitudinale
Materiali basamento testata: lega leggera Silumin
Rapporto di compressione: 7,5:1
Potenza massima 110 CV a 6000 giri/min
Distribuzione: 2 valvole per cilindro, 1 albero a camme in testa
Alimentazione: 1 carburatore oppure 3 Weber 32 DCF
Accensione: 2 spinterogeni
Trazione: posteriore
Tubi di scarico singoli o due in uno
Coppa dell'olio in lega leggera Silumin
Raffreddamento a liquido con radiatore anteriore
Lubrificazione a carter umido

Trasmissione

Frizione: monodisco a secco
Cambio: 5 velocità + RM
Differenziale: convenzionale

Telaio

Tipo e materiali: monoblocco in tubi di acciaio a sezione ellittica
Sospensione anteriore: ruote indipendenti con balestra trasversale e ammortizzatori oleodinamici
Sospensione posteriore: ponte rigido, balestre semiellittiche longitudinali, ammortizzatori oleodinamici e barra stabilizzatrice
Freni: a tamburo a comando idraulico
Carrozzeria superleggera in pannelli di alluminio

Cerchi e pneumatici

Pneumatici 5.90x15" o 5.50x15"
Cerchi in acciaio stampato o a raggi Borrani-Rudge da 15 pollici

Dimensioni e peso

Carreggiata ant. e post.: 1250/1200 mm
Serbatoio: 80 litri

Prestazioni

Velocità Massima: 170 km/h
Rapporto Potenza/Peso: 0,14CV/kg
Quando il Cuore Pulsa ad ogni Battito del Motore, L'Adrenalina spinge l'acceleratore e il cervello tiene gli occhi sull'asfalto.



There are any comments for this topic. Do you want to be the first?